ScarpeDonna.it

Tutto sul magico mondo delle scarpe.

Stivali cuissardes stringati

stivali-stringati

Gli stivali cuissardes non sono per tutte. E non per un fatto di estetica, ma di coraggio. Audaci e sexy come sono, in effetti, per poterli portare in scioltezza bisogna essere piuttosto disinvolte e sicure del fatto proprio. Ci vuole il doppio della spontaneità, addirittura, nel caso in cui si voglia sfoggiare un paio di stivali come quelli di Daisy Street, che non sono solo alti fino a metà coscia, ma sono anche stringati e, dunque, parzialmente aperti sul davanti. Inutile dire che sono meravigliosi, perché è scontato.

Possedere un paio di stivali cuissardes così significa assicurarsi decine e decine di outfit pazzescamente sensuali e di gran tendenza, l’ideale per le fashion victim che sono costantemente alla ricerca di dettagli con cui stupire e farsi notare. La tomaia è in pelle sintetica, un materiale scamosciato che dona alla scarpa quel gradevole effetto vellutato che è tanto in voga nell’autunno-inverno 2016/2017. Sono aperte sul davanti, il che rende questa calzatura ancor più sexy. C’è il plateau ma è appena accennato, ragion per cui ammortizza solo in parte i dodici centimetri del sottilissimo tacco a spillo che completa il design degli stivali firmati Daisy Street.

A metà del collo del piede ha inizio il gioco di intrecci e di vedo-non-vedo, perché è da lì che partono i lacci che si arrampicano fino a metà coscia. Culminano, sul retro, in un grazioso fiocchettino che, in mezzo a tanta audacia e ad uno stile così indiscutibilmente rock, riesce addirittura a conferire un piccolo tocco di romanticismo al tutto. La parte difficile, in ogni caso, viene ora. Sì, perché è chiaro che un paio di scarpe così particolari ed estrose non possano essere indossate ovunque e in qualunque occasione. Anzi, proprio in virtù di un design così aggressivo è bene bilanciare con un look discreto e raffinato. Via libera, allora, alla gonna a pieghe, tra i must have della stagione attuale, e ad un bel dolcevita in un colore neutro. Oppure, optate per un abito corolla in stile anni ’70, purché sia rigorosamente black and white e non stampato: un disegno eccessivo ruberebbe spazio alle scarpe, che devono comunque essere l’elemento dominante dell’outfit. Clicca qui per acquistarli!

0

Lascia un Commento

La tua email non verrà pubblicata.