ScarpeDonna.it

Tutto sul magico mondo delle scarpe.

Stivali che sembrano Calze

Apri la galleria immagini a tutto schermo (ESC per uscire).

Fino a poco tempo fa, nessuno aveva il coraggio di indossarli. Oggi, invece, gli stivali overknee, quelli che sopra al ginocchio per intenderci, stanno spopolando in ogni dove. Sono stretti, strettissimi, quasi una seconda pelle. E non a caso, visto che sembrano delle vere e proprie calze, in America si sono guadagnati l’appellativo di “tight boots”. Per indossarli, attillati come sono, ci vuole un po’ di pazienza, ma visto il risultato finale tutto si può dire tranne che non ne valga la pena. Vanno usati con moderazione però, perché malgrado ora siano di gran tendenza restano pur sempre molto eccentrici. Si fanno notare, insomma, anche perché sono decisamente sensuali.

Tra i cuissardes più interessanti della stagione spiccano quelli di Mai Più Senza, con tacco alto e gambale in una splendida tonalità di grigio. Per sdrammatizzarne l’effetto, portateli con un abitino bianco di lana. Sono superstretch anche quelli di Vicini, flat e completamente rossi, che si ispirano agli anni Settanta. Sono un must have per le vacanze di Natale, da abbinare al maxipull nero. Maxiplateau e tacco di gomma per i Ka Ching di Asos, alti fino a meta coscia e incredibilmente stretti. Per un effetto in stile “parigine”, indossatele con i jeans. Sono una seconda pelle, meravigliosamente eleganti, gli overknee neri di Benneton, da utilizzare preferibilmente con una gonna di media lunghezza.

Peter Kaiser propone invece degli stivali al ginocchio dal design classico. Hanno un tacco confortevole alto 7 centimetri, perciò indossateli nel tempo libero con jeans e trench. Cercate qualcosa di speciale? Date un’occhiata, allora, ai fantastici cuissardes neri di Milanoo, con ricami bianchi in contrasto e lacci gold che si “arrampicano” su per l’altissimo gambale. Perfetti per una serata in discoteca, portateli con un abito non troppo sexy che bilanci il risultato finale. Non sono da meno gli stivali overknee di Sophia Webster, in suede e pizzo. Hanno la zeppa e sono affilatissimi, e staranno benissimo con un vestito nero senza troppi fronzoli.
Vi regaleranno un look da vera diva anche quelli di Casadei, con tacco a spillo vertiginoso e in una splendida tonalità di blu atzeco. Provate ad accostarli al tubino, purché sia in un colore sgargiante in contrasto con la tomaia.

Ancora pizzo, ma in una versione ancor più romantica, per la proposta di Dolce & Gabbana. Questi stivali hanno il gambale ancor più lungo dei precedenti, per cui sono veramente unici nel loro genere. Degni di un evento da red carpet, abbinateli ad un vestito in pizzo o macramè. Dulcis in fundo tocca a Versace, nella cui collezione fanno capolino degli stivali che definirli preziosi sarebbe un vero e proprio eufemismo. Sono in camoscio, ma intervallati qua e là da disegni tatoo, microcristalli e trasparenza. Quel che ci vuole, stavolta, è l’abito di seta scivolato.

0

Lascia un Commento

La tua email non verrà pubblicata.