ScarpeDonna.it

Tutto sul magico mondo delle scarpe.

Soisire Soiebleu: foulard e stampe antiche in tiratura limitata

Apri la galleria immagini a tutto schermo (ESC per uscire).

Non è il tacco a fare la donna. E’ lo stile, l’atteggiamento. Non è detto, quindi, che per “sfoggiare” la propria femminilità si debba ricorrere, sempre e comunque, a pump, decolletè e stivali vertiginosi. A volte, basta anche un paio di sneakers. A patto che siano, ovviamente, firmate Soisire Soiebleu. Per rendere l’idea di quanto originali siano le scarpe di questo brand, basta dare un’occhiata al sito web dell’azienda. Nel frattempo, però, iniziate a gustarvi quelli che, a nostro dire, sono i modelli più fashion e interessanti di questa strepitosa collezione.

Cominciamo, allora, dal cavallo di battaglia di questo brand made in Italy, ovvero le Daisy. Innumerevoli le versioni a disposizione, cosicché ognuno abbia la possibilità di optare per il colore che più fa al caso proprio. Queste sneakers hanno l’inconfondibile sapore degli anni ’70, tanto che il modello è liberamente ispirato alle calzature in tela che, in quel decennio e anche in quello successivo, impazzarono in tutto il mondo. Eppure, al di là della “forma”, è qualcos’altro a renderle così squisitamente vintage: le stampe, ovviamente. Niente paura, se vi sembrano troppo retrò: l’intenzione è proprio quella, dal momento che per produrre le Daisy Soisire Soiebleu ha ben pensato di recuperare vecchi foulard degli anni che furono per dar vita a un paio di sneakers che, definirle tali, sembra quasi un sacrilegio.

Ogni singola versione riproduce fedelmente quelle che erano le stampe più in voga quando nessuna donna osava mettere piede fuori di casa senza aver prima avvolto il suo collo in un foulard di seta raffinato e colorato: ecco perché la linea Daisy, allora, è tutta un fioccare di fantasie floreali e di disegni in stile marinaresco. Non c’è che l’imbarazzo della scelta, insomma. Quanto agli abbinamenti, spazio alla fantasia. Questa sneakers vanno benissimo sia con un paio di jeans che con un abitino, di lana o di maglina, casual e poco impegnativo.

Poi, c’è la collezione Lomé, simile alla Daisy nelle intenzioni, quelle di ricreare uno stile sporty-chic, ma non nei colori: in questo caso, le nuances sono più sobrie e meno vivaci, e le stampe d’ispirazione barocca. Una linea più seriosa, insomma, ma non meno originale. Anche in questo caso, queste sneakers offrono una doppia chance a livello di accostamenti: ok il denim, ma vanno bene anche i vestitini. Volete ottenere un look più strong e meno sportivo? Allora optate per gli stivali da biker della collezione Suva di Soisire Soieblu: alcuni modelli giocano col concetto del degradè, mentre altri ripropongono fantasie floreali ton sur ton. Indossateli, ovviamente, per coronare un outfit rockettaro, cioè con un chiodo in pelle dello stesso colore, con una t-shirt stampata e con un pantalone o un jeans skinny e dal lavaggio scuro.

0

Lascia un Commento

La tua email non verrà pubblicata.