ScarpeDonna.it

Tutto sul magico mondo delle scarpe.

Paul Andrew P/E 2014: scarpe sexy ma sofisticate

Apri la galleria immagini a tutto schermo (ESC per uscire).


Stampe e colori, piume e tacchi a spillo. La nuova collezione di Paul Andrew è quanto di più trasgressivo e originale si possa immaginare. I modelli proposti sono tutti straordinariamente diversi l’uno dall’altro, ma un fil rouge li lega in maniera indissolubile: è chiaro, infatti, che il designer inglese, stavolta più che mai, abbia voluto stupire e osare. E lo ha fatto giocando con le stampe animalier, con applicazione vistose, talvolta anche eccessive, con le nuove frontiere del design. Perché rompere gli schemi e andare controcorrente, ormai si sa, è la sua più grande passione.

E tutto si può dire, tranne che non ci sia riuscito. Anzi, Paul Andrew aveva così tante idee e assi nella manica che in vista della bella stagione non si è limitato a disegnare una sola collezione: ha separato la primavera dall’estate, tanto che, ad oggi, ha presentato solo le sue proposte “Spring” e “Pre Spring”. Per quelle estive, invece, bisognerà pazientare ancora un po’. Ma se saranno anche solo vagamente all’avanguardia quanto quelle primaverili, è certo che l’attesa sarà ampiamente ripagata. Tra i modelli più sorprendenti non si può non citare Amazon, il sandalo in suede fucsia ricoperto di piume ton sur ton. E’ allegro, divertente, ipercolorato: incarna alla perfezione lo spirito primaverile, insomma. Ecco perché lo si potrebbe sfoggiare nelle prime miti serate d’aprile, in abbinamento a un abitino romantico e altrettanto malizioso.

Sono pensati per coronare un look sexy e grintoso, invece, i sandali corallo Nya, la cui particolarità è data dallo stravagante design del gambale: con un caftano nero corto, che metta in mostra le gambe, otterrete un look in stile dea moderna. Dettagli in bronzo e suola nera, ancora, per i sandali primaverili Avellana: tra le proposte firmate Paul Andrew è sicuramente una delle più seriose, ragion per cui ne consigliamo l’utilizzo in vista di un’occasione particolarmente formale il cui dress code imponga un look elegante.

Poi ci sono le zeppe Mita, disegnate per fasciare il piede lo stretto indispensabile. Anche in questo caso, il designer ha voluto giocare sui contrasti: la struttura della scarpe è verde, mentre listini e cinturino si tingono di giallo e di fucsia. Un mix davvero molto piacevole, dal momento che nella bella stagione vestirsi di mille colori è praticamente obbligatorio: quindi, abbinatele a un prendisole in tinta – oppure a un jeans con top intonato – e andrete sul sicuro.

E giacché la banalità è la peggior nemica di Paul Andrew, date pure un’occhiata alla sua personale interpretazione dell’intramontabile modello ballerina: le Zoya sono in nappa, tonalità “Moroccan blue”, e hanno la scollatura arricciata. Da indossare, rigorosamente, con jeans dal lavaggio scuro e blazer della stessa cromia per ottenere un look glam-chic. E, dulcis in fundo, ecco a voi il modello Lucia, tanto strong quanto vagamente rock: quelle che potevano essere delle normalissime decolletè spuntate in vitello sono state sapientemente trasformate, da Paul Andrew, in un paio di scarpe degno del mondo dell’haute couture. Il gambale è a tema fiamme, il che le rende assolutamente uniche nel loro genere. E, in quanto tali, da abbinare a un abito rosso e supersexy, per un look indimenticabile.

0

Lascia un Commento

La tua email non verrà pubblicata.