ScarpeDonna.it

Tutto sul magico mondo delle scarpe.

Neo Grunge: l’era dei ribelli

Apri la galleria immagini a tutto schermo (ESC per uscire).

Lo stile New Grunge è tornato forte e prepotente già lo scorso autunno, complice non solo le sfilate delle scorse stagioni, ma anche il particolare momento storico e sociale che, con le sue difficoltà e la sua voglia di cambiamento e ribellione, sembra sposare a pieno la mentalità anni Novanta che ha dato origine a questo trend. Via libera dunque a camicie di flanella, jeans e maglioni consunti, abitini sottoveste, capi dall’effetto ‘thrift store’, ovvero come comprati al mercatino dell’usato, capelli scompigliati e trucco un po’ sbavato. Ma quali sono le scarpe più adatte a questo stile?

Di sicuro anche la calzatura, come il resto dell’outfit, deve avere un aspetto vissuto. Le scarpe che si abbinano perfettamente allo stile Neo Grunge sono infatti grosse, pesanti, dai colori scuri e, perché no, anche un po’ sporche e bucate. Perfetti quindi risultano gli anfibi e le scarpe da ginnastica.

Tra le sneakers si impone la classica Converse – All Star. Molto interessanti e adatti ad uno stile rock-punk i modelli: Converse X Black Sabbath, su cui pare siano state schizzate sopra vernici di colori diversi. Chuck Taylor Skulls, con teschi bianchi e occhi a forma di cuoricini rossi su fondo nero. Per u effetto più soft si può optare per il modello Chuck Taylor All Star Collar Stud, bianche con borchie.

Per quanto riguarda gli anfibi, il marchio cult, che sembra immediatamente far pensare a miti degli anni Novanta come Kurt Cobain, è Dr Martens che propone i suoi classici boots stringati in una miriade di sfumature diverse, dal modello nero a quelli colorati, metallici, con le stampe floreali, animalier o in tartan.
Semplice ed al contempo originale il modello in vernice lucida e disponibile in vari colori: grigio scuro, rosso, bianco blu e fucsia.

Per coloro che non volessero rinunciare a femminilità ed eleganza, le varie griffe della moda propongono i bikers boots ingioiellati, ovvero adornati con catene, pietre preziose e strass. Un esempio fra tutti lo stivale lucido di Chanel, decorato da catenelle e quello di Saint Laurent arricchito da gioielli dallo stile barocco.
ma se volete un modello più portabile e adatto a tutti gli outfit optate per lo stivaletto con borchie di Kinchi. 

Altra calzatura must per ripercorrere lo stile grunge è il modello creeper, ovvero la scarpa allacciata con suola di gomma molto alta che i punk degli anni Novanta mutuarono dai rockabilly degli anni Cinquanta e che oggi giunge a noi attraverso molte proposte, una fra tutte la Doors Black di Cult, con borchie sulla punta.

0

Lascia un Commento

La tua email non verrà pubblicata.