ScarpeDonna.it

Tutto sul magico mondo delle scarpe.

MULES: tornano i tacchi che scoprono il tallone

Apri la galleria immagini a tutto schermo (ESC per uscire).

Negli anni Novanta, i sabot andavano per la maggiore. Per un po’ sono scomparsi, ma adesso sembrano essere tornati di gran moda. Oggi, però, si chiamano mules, che altro non è che un modo alternativo per fare riferimento a quelle calzature che lasciano scoperto il tallone. Si tratta per lo più di dècolletè, talvolta di sandali o di zoccoli con il tacco alto. E se vi state chiedendo come sia possibile indossare delle scarpe aperte nella stagione delle piogge, niente paura. La moda dell’autunno/inverno 2014-2015 parla chiaro: i mules possono essere indossati con collant e calzini, a patto che siano lavorati e colorati e possibilmente in contrasto con il colore della tomaia.

Quelli di Alexander Wang, per esempio, possono essere abbinati a delle calze nere o blu. Hanno il tacco a spillo, per cui indossateli di sera con gonne o pantaloni palazzo. Più rock la proposta di Balenciaga, che punta invece su un paio di sandali spuntati invernali. Quanto alla mise, skinny nero e cardigan lungo andranno benissimo. Sono adattissime per l’ufficio, poi, le dècolletè modello sabot di Whistles. Bello il grigio della tomaia, da valorizzare con un tailleur di tweed o di lana.
Molto più aggressive, in sintonia con il mood del brand che le produce, sono le platform di Jeffrey Campbell. La tomaia è glitterata, il plateau vertiginoso. Saranno perfette in discoteca, con minigonna e top sparkly. Fantastici per gli outfit invernali, in particolar modo col tubino, sono anche i mocassini mules di Topshop in stile anni Settanta. Bello il contrasto tra tomaia bianca e tacco nero.

Cercate qualcosa di più femminile per un’occasione importante? Optate allora per gli estrosi sandali open toe di Sophia Webster, da abbinare ai pantaloni Capri oppure a un abito rosa in georgette di seta lungo fino al ginocchio. Elegantissimi ed essenziali sono anche i mules spuntati di Giuseppe Zanotti. Neri, semplicissimi, staranno benissimo con il tailleur pantalone e con l’abito lungo. Tra le proposte più interessanti vale poi la pena citarne una di Tibi. Questi sabot hanno la tomaia rivestita di lana blu, per cui sfoggiateli con i jeans a zampa per ottenere un outfit che strizzi l’occhio agli anni Settanta. Hanno un doppio volto, invece, i sabot Yuwa di Chelsea Paris. Davanti sono sobri, modello mocassino, ma dietro nascondono una sorpresa: un tacco decorato con dettagli arancioni, che obbliga a sfoggiare queste scarpe solo ed esclusivamente con le gonne. Tacco in legno e pelle color cammello, infine, per i favolosi sandali spuntati di Chloé. Stavolta optate per una gonna lunga e ampia, dolcevita e gilet con le frange.

1

Lascia un Commento

La tua email non verrà pubblicata.